Bund a nuovi massimi storici e rendimento sotto 1.95%, si riapre lo spread col btp a 340+ mentre l’oro sfiora di nuovo i 1900 e la volatilità sull’eurostoxx risale al 45% cob CHF che si rinforza.

Ragionando sulla manovra poco convincente partorita dall’Italia ci stava un apertura dello spread, i problemi  stanno arrivando anche da notizie di class action sin arrivo per gli investimenti legati ai subprimes.

A questi prezzi le borse restano sottovalutate, ma fanno un apaura incredibile a tutti gli investitori.

Il range 14.400 / 15.600 sta ancora tenendo, ampissimo e volatilissimo.

Qui pare siamo nella fascia bassa, come pure si vede da bund e oro molto tirati.

Ma la paura non conosce limiti e potrebbero allungare ancora.

Seguendo il grafico del Bund ha un punto di inversione a 137.00 (apertura di oggi) confermato a 136.60 (close di ieri). In caso contrario per quanto poco renda, c’e’ chi continua a comprarlo allegarmente….. e in corrispondenza a vendere ancora azioni.

Ancora una volta, troppa volatilità per posizioni che non siano in ottica intraday.