Ieri in giornata ci siamo mossi verso la resistenza a 16.200 che e’ stata sfiorata per un istante sul FIB (16.205). Inutile scrivere “il prezzo e’ toccato, chi ha preso profitto bravo gli altri cucu” perche’ praticamente nessuno sarebbe riuscito ad eseguire se gli ordini non fossero gia stati inseriti.



La chiusura a 16.111 dell’indice a +1.80% è comunque forte.

Restiamo in posizione con uno stop profit (mi spiace ma non posso calcolare il livello a mercato chiuso) a circa 50 punti in modo da salvare capitale e commissioni se stornasse.

Se rompe 16.200 con energia il prossimo obiettivo sara’ zona 16.450 e successivamente 16.800.

15.800 si e’ confermato il supporto del range ieri.

Eurodollaro in risalita fa conferma, stona il prezzo del dollaroyen che segnala il rafforzamento della divisa nipponica.


Stamattina alle 10.10 sono su CLASS/CNBC, dove dico che al momento il trend e’ diventato leggermente rialzista e quindi buy on dips e che i derivati NON condizionano l’economia ma la rispecchiano.

Sabato a bologna sarò ad Opzionaria con un intervento sulle opzioni che dopo la fiera pubblicheremo sul sito.

Come al solito stasera in anteprima per gli abbonati al servizio le slide di domani per arrivare gia’ informati

buon trading