Iniziamo a guardare alla questione “apertura congresso partito comunista cinese” che si aprirà domani.

A livello di mercati Ugo mi dice che ancora tutto è possibile, come avrebbe detto mia nonna “siamo ancora qui, tra il tac e il pre-tac” (tradotto: siamo in terra di nessuno!).

Dal mio punto di vista, molte cose si debbono sistemare quindi, salvo smentita, mi attendo discesa dei mercati, salita del bund, discesa dell’euro e soprattutto…….. discesa del btp che non ha ragione di stare a 108 anche solo per ragioni inflattive!

Il che, tradotto in strategia, significa che da ottobre ho leggermente abbassato la componente equity limitandomi a lavarorare durante la giornata i derivati. Tutti i derivati.

I livelli del Trading System non sono mutati rispetto al precedente scritto.
Vi lascio soltanto (!!!) l’indice italiano da tutti voi tanto amato!
Ugo sta cercando di fornire segnale up ma per salire davvero deve superare area “50″.

Come livelli:
up sopra 16000 che se superato aprirebbe la strada verso “cieli tersi e blu”
down a perdita delle medie, ma per chi volesse essere piu’ prudente, a perdita di area 15000