Come promesso nell’articolo di Saipem, vi ho qui sotto schematizzato nel grafico settimanale l’andamento dell’indice italiano più seguito, il FTSE-MIB quello di cui ogni giorno vi parlano giornali e TV.

Il paniere di tale indice è composto dalle 40 azioni a maggiore capitalizzazione del paese.

Ho evidenziato 3 aree paragonandole ai 3 gironi della “Divina Commedia” inferno, purgatorio e paradiso, per rendere le cose più familiari anche ai nuovi lettori ( mi perdonino i vecchi lettori ).

Potremmo riassumere i movimenti degli ultimi anni in questi punti fondamentali :

luglio 2011 : i mercati crollano scoppia il problema dello spread !!

novembre 2011 : finiamo all’inferno, vi ricordate lo spread a 575 punti … cambio di governo … arriva il professore !!

marzo 2012 : tocchiamo il paradiso sulle speranze del nuovo governo guidato dal professore … presto deluse, infatti rifiniamo all’inferno ( la luce in fondo al tunnel non c’era … )

luglio 2012 : doppio minimo storico del FTSE e doppio massimo dello spread a 550 punti !!

gennaio 2013 : nuova puntata in paradiso sulla speranza di un nuovo governo … ma poi riemergono i problemi di sempre !!

dal marzo 2013 : ovvero dalle elezione … galleggiamo in qualche modo nel purgatorio, protetti dalle banche centrali … e dipendenti ormai esclusivamente dalle loro decisioni !!

In pratica … solo un superamento della zona grigia accenderebbe speranze di medio termine … viceversa un nuovo tracollo sotto il rosso farebbe scattare l’allarme rosso !!

Spero di avervi chiarito un po le idee ;)