Quale fosse il mio pensiero sul decennale italiano, chi mi segue, lo sa da tempo.  Ci sono degli strumenti che proprio non mi riesce di comprare, quali btp e bund ed euro. Lo so, sarà una mia tara, avro’ bisogno di un medico,  ma che sia davvero bravo pero’! Fatto sta che ogni volta che uno di questi strumenti sale, a mio modo di vedere, irragionevolmente,  inizio a seguirlo “come un cane da tartufo alla ricerca del suo tesoro” sino a quando lo stocastico non mi dice: ok, ora puoi provare a venderlo.

E cosi’ ho fatto anche questa volta con il decennale italiano ed ancora la posizione è in essere.

Sino  a quando?  Difficile dirlo, molto dipenderà dalla volatilità dello strumento stesso.
Molto, da come si comporterà l’oscillatore nelle prossime giornate: perderà la linea dell’iper venduto oppure i prezzi recupereranno la ema a 25 periodi?

Il TS di Roberto che utilizzo, venderà lo strumento oppure no?

Sta di fatto, amici miei, che chi soltanto 7 giorni fa comprava btp perché era il miglior posto al mondo dove mettere i propri soldi… beh, non sarà molto felice di vedere un bel -5% (-4% all’attuale last price) nel proprio portafoglio.
Che fortuna non essere piu’ gestore in banca!
Perché, il gestore, è colui il quale il consulente chiama in aiuto quando non sa piu’ cosa raccontare al cliente.

Buona serata!