Ancora giornata negativa con pullback profondissimi di Euro e BTP.

siamo a testare le zone di tenuta ncora malgrado l’arrivo di Monti.

Evidentemente non e’ sufficiente il nome, serve vedere i primi interventi che fara’ il nuovo governo.

per ora quindi ancor asulle aree di tenuta, con la borsa che non passa 15.500 e ritorna sulla zona bassa nel finale.


Il BTP e’ in divergenza ma serve un ritorno veloce alla zona 92.00 e possibilmente  oltre 93 per riprendere la fiducia, al momento ancora in consolidamento in area bassa dell’ultimo range.


Per le opzioni, volatilità in saltia nel mattino, poi ridiscese nel pomeriggio, a 3 sedute dall’expiration.

Di solito negli ultimi tre giorni il mercato sale per la scadenza.

La zona 16.000 e’ stata vendutissima per tutta la seduta, e le opzioni sopra 15.750 sono scese fortemente di implied su caduta delle aspettative.

A questo punto non resta che vedere giorno per giorno la reazione sui livelli, i prezzi di 14.800 / 15.200 / 15.600  si stanno rivelando sempre più radicati ni movimenti e spesso li attraversa tutti in una volta.

Stesso accade sul DAX, sul Bund e sulle divise.

Il mercato oscilla fortemetne per cercare le aree di interesse e nell’intermedio la volatilità e’ molto molto scarsa.


Anche Eurodollaro ritesta i soliti livelli del movimento della scorsa settimana in zona 1.3500