Me ne rendo conto…… mercati di difficile lettura in queste ultime sessioni. Rialzi immotivati, seguiti da ritracciamenti piu’ o meno violenti. Segnali contrastanti arrivano da strumenti che generalmente si muovono in maniera opposta (evito appositamente la definizione “correlati negativamente o positivamente”. Non saro’ professionale ma amo che anche mia nipote capisca i miei scritti! ;-) ) : mercati-oil, mercati-yen, mercati-bund, mercati-btp etc. Da sempre, durante i miei seminari, ripeto: imparate a ragionare sul singolo strumento. Le correlazioni alcune volte ci sono ma molto spesso no.
Vabbè, come al solito mi perdo nei miei ragionamenti..ragionamenti derivanti da anni di lavoro, di esperienza, che, “resta di stucco è un Paola trucco”, raccogliero’ in un libro! (faccina spaventata!!!! La mia!!!).

Domenica scrivevo:
In definitiva, non è semplice dire cosa succederà nella prossima ottava. Prendiamo in considerazione che i mercati potrebbero stupirci e decidere per un nuovo rialzo. Ma poichè il “tarletto” continua a fare rumore nel mio cervello, non anticipero’ un tale scenario. Credo che le risposte ai nostri dubbi non tarderanno ad arrivare!

Vi aggiorno quelli che avevo definito i ritardatari, quelli con Ugo non dichiaratamente ed inequivocabilmente short o long:
-dax: attenzione alla perdita di area 7200. Se persa avrebbe spazio di discesa verso 7000-6900
-sp500: sotto 1430, target 1415-1400
-dow: sotto 13360, targe 13200-13000

Gli addetti al lavoro ripetono sempre che il mercato americano non scenderà se Apple non scende…. E come dargli torto considerato che da sola la società “della mela morsicata” capitalizza 1/3 del mercato a stelle e striscie?

Il Paola pensiero non è mutato: prendo in considerazione, come sempre, che potrei sbagliare ma gli strumenti che utilizzo per analizzare i mercati mi continuano a dire short borse, euro, btp e long bund.

Ah! Stasera beige book! ;)

PS:

per chi ancora non lo sapesse……

http://www.borsaitaliana.it/trading-online-expo-2012/programma/venerdi19.htm

Area scavi