Stamattin ami hanno comunicato l’arrivo di una Convertibile ENI sulla loro proprietà di Snam Rete Gas.

Vediamo quanto dovrebbe rendere per essere interessante per un arbitraggista.

La teoria di pricing dietro ad una convertibile può essere banalizzata con:

1) compro la convertibile

2) vendo l’opzione di conversione

3) do il titolo in asset swap

ed ecco che vedo se è conveniente o meno. ogni altra strategia (immunizzazione con CDS, vendita del gamma /delta equivalente ad altre scadenze ecc) raprpesenta solo una variazione sul tema.

Partiamo dall’idea di capire a che rendimento la convertibile ha senso o meno.

Esamino direttametne l’eni 5% 28 gen 2016 come benchmark: per questa emissione ed ottengo un rendimento pari a 1.3%

L’opzione a gennaio 2016 su SRG con strike 120/125% vale circa 2.4% da dividere in 3 anni ovvero spannometricamente 0.8% per anno

La cedola prevista va da 0.125 a 0.625%  per anno.

Va da se che se è inferiore a 0.5% da aggiungere allo 0.8% dell’opzione embedded al momento è meglio comperare il bond 5% jan 16 al posto di questa (per un arbitraggista).


Per chi ritiene che SRG possa salire e diventare interessante ricordo che lo stacco del dividendo del 6.6% all’anno e’ gia prezzato nel prezzo considerato della call inclusa nel bond.

In attesa di dettagli ufficiali sullo striking dell’opzione di conversione e sulla cedola effettiva, resta da comprendere se l’ 1.3% di rendimento sul periodo sia interessante o meno per l’investitore privato…….