Incertezza ancora stamattina, leggerissime divergenze fra i mercati, forse stock picking in corso ed era un po’ hce non si vedeva, prima avevamo correlqazione totale.

A 13.500 ero positivo, anche a 14.200, intorno a 15.400/15.800 scatta la prudenza e la voglia di profit taking.

A questi livelli mi pare che sia salito per uno short squeeze e che possa ritracciare (anche se l’umore sta migliorando negli investitori)

La resistenza di 16.200 sta per essere testata stamattina, 3.000 punti sopra il prezzo della settimana scorsa.

A questi livelli non me la sento di essere ancora positivo, meglio essere liquidi (non è possibile andare corti per via dello short selling ban).

I discorsi riuniti di francia e germania per ora sono discoris, il mercato come al solito è salito su bassissimi volumi e ha fatto oltre 20%.

Ora ripartono voci di maggiori haircut sulla Grecia, e malgrado l’italia continui a performare meglio degli altri mercati, mi fa paura il retracement che potrebbe arrivare a 15.250.

Sul 30 minuti il dax ha testato le medie a ribasso, resistenza area 50 e poi 80 se cede i minimi della seduta potrebbe arrivare a 5.760 / 5720 in ritracciamento.

La rottura del 5.880 apre la strada al 6.000

Data l’america chiusa, ci sono volumi sottili