Semplificando, il modello di business chiesto dalla FED per le banche è anhe quello che chiede la commissione guidata da Erkki Liikanen, governatore della banca di Finlandia.

Trading da una parte, attività bancaria dall’altra.

La commissione tedesca di vigilanza ha chiesto alla Deutsche bank di preparare una simulazione per capire come si poiszionerebbe se una regola di questo tipo fosse utilizzata.

La cosa non è piaciuta inizialmente al mercato che ha visto cadere sia il Dax che il fib del 1.5% per poi risalire con l’uscita di uno ZEW molto positivo.


Sul fib si è formato un supporto a 17.400 che ha portato a ritestare i massimi sul rimbalzo in area 17.750

Il Dax permane negativo ma di poco sui prezzi delle ultime sedute in zona 7720

La price action e’ stata veloce e intensa, il mercato e’ stato colto long sulla notizia ed ha accelerato, il ritorno e’ stato ancor piu’ violento con una velocissima risalita all’invariato ed un ulteriore impulso fino ai massimi del settlement opzioni di Venerdi

La tensione a questi livelli resta alta, con volatilità ai minimi e prezzi ai massimi di anni.

Se i trader americani percepitranno come negativa la notizia di possibile split delle attività bancarie il primo segnale e’ sotto 17.550 confermato sotto 17.400.

Al momento e’ scattato un segnale di rottura di trendline intraday ma lo ha negato velocemetne e si è rimesso in fase positiva.