Halloween ci ha fatto lo scherzetto,

il giorno dei morti ha visto defungere le borse

ora ci vorrebbe un santo….


Preopen su Eurex con tentativo timido di ripresa, dax e Stoxx in salita di un punto percentuale abbondante dopo il crollo di ieri.

BTP future che risale verso quota 97 mentre il bundsi posiziona sotto 138.

Lo spread si stringe marginalmente di 7 / 8 basis points, ma ancora resta tesisssimo il clima.

Il referendum col quale il PM greco cerca consenso popolare per avere più autorevolezza per prendere misure drastiche visto la sua risicata maggioranza (152 / 300) è ormai cosa fissata per dicembre.

Fino a quella data si naviga a vista, in balia degli umori del momento e delle dichiarazioni dei politici.

Il caso MG Global ha appesantito ancora gli umori.

Difficile vedere la giornta di oggi con un recupero totale della perdita di ieri.

Come conformazione Grafica penso possa essere una “Inside Bar” dove ripetiamo il range di ieri, in cerca di livelli di tenuta e di contrasto.

Sul fib la zona 14.800 ha reagito decorosamente, sopra la resistenza e’ 15.200

La volatilità era gia in calo ieri sera verso le 16.30 sulle opzioni italiane, in caso si ripeta range potrebbe diminuire in giornata in attesa di report politici che pongano FATTI e non PAROLE in agenda.

Uno schiarimento sul lato programmi concreti darebbe slancio a rompere 15.200 e ritornare prima a 15.400 e successivametne a 15.800 dove al momento ritengo cappata ogni velleità di risalita.