Buongiorno a tutti,

dopo le elezioni italiane l’euro è stato venduto ma non in maniera aggressiva dal mercato, che ha suddiviso gli acquisti di dollaro americano tra euro, sterlina ed australiano.

Ci troviamo ora, per chi fa trading sul breve periodo, a poter sfruttare una buona area di congestione, che al momento sta fornendo spunti di trading laterale.

Lo stocastico che si nota su questo grafico orario ci indica possibili attacchi ai supporti, che se dovessero arrivare con lo stocastico ancora in zona neutra (quindi tra 20 ed 80), probabilmente sarebbero forieri di tentativi di rotture ribassiste. Attenzione a tutta l’area compresa tra 1.3000 e 1.3040, è di forte attrazione per i prezzi, per cui se si sfrutta una rottura, pronti a spostare lo stop in pari il prima possibile (guardate cos’è accaduto nel cerchietto).

EurUsd – grafico orario

Questa congestione offre buone possibilità di sfruttare eventuali rotture del canale con ordini OCO, per acquistare sulla rottura rialzista o ribassista, con prioezioni pari all’altezza della congestione, ovvero di tre quarti di figura.