Le potenziali rotture che stavamo seguendo sono infine arrivate. Dopo il tentativo rialzista, contenuto dai punti statici precedenti, abbiamo assistito ad un ripiegamento dell’euro, che ha raggiunto i supporti (con lo stocastico 10-6-3 che ha aiutato a comprendere l’esaurimento della forza dei prezzi) andando a romperli dopo la tenuta della media a 21 e dei punti precedenti (cerchietto).

EurUsd – grafico orario

Ora sarà importante prestare attenzione ai livelli di 1.2975 e di 1.2960 che potrebbero determinare dei tentativi di rottura (veloce il primo, più consistente il secondo), con potenziali livelli di arrivo intorno a 1.2930. Un ritorno sopra 1.3065 diviene necessario per assistere a riprese considerevoli, oltre 1.3100.