Il chart giornaliero sul fib oggi chiude con una candela di tenuta anche se un po’ debole . abbiamo il range basso che regge dopo un ennesimo test a 13.500 e non passa ancora 13.800 cedendo qualche punto nell’ultima mezzora.

A mercati chiusi la notizia che fino a che non ci sara’ un governo installato arriveranno gli aiuti alla Grecia.

pare comunque che alla fine la chiamata a un governo a grande coalizione epr la salvezza nazionale potrebbe essere quello che proporra’ il terzo incaricato e se accettata la tesi di fare qualcosa per tenere su il paese potremmo vedere schiarite.

L’idea di uscire dall’ Euro e’ stata oggi scartata dal primo  ministro incaricato ma ovviamente chiede di rinegoziare qualche condizione.

Sul fib resta da passare almeno 13.800 e meglio 13.985 per rimettere positivo il nostro indice.



Sul Bund finalmente una candela nera.

Ieri come al solito pochissimi buyer per l’asta tedesca, dichiarazioni dagli USA di dubbi sulla convenienza di comrpare ancora bund a questo rendimento, insomma si comincia a seguire l’idea che i rendimenti tedeschi potrebbero risalire.

ancora presto, ma oggi la candle giornaliera è nera e forma il secondo doji di contrasto.

142.30/40 la zona di supporto, sotto come dico sempre ci sono i rendimenti reali positivi q1uindi l’area 3% una volta sciolta la tensione … la zona e’ 10 big figure sotto abbondanti, quindi se inizia a girare il bund e’ il mercato dove il passaggio da safe haven a intestimento potra’ dare una tendenza trimestrale.



Sulla volatilità l’area sopra 32% ha trovato i venditori e siamo scesi velocemente a 29% sul vstoxx e alla violazione potremmo allungare la discesa fino a 25.50.

Il peggio delle forti oscillazioni ipare essere considerato passato dal movimento della volatilità implicita e il movimento piu’ marcato della vola a ribasso potrebbe dare spinta alle borse e alla chiusura dello spread sui periferici.



Sul DAX la figura e’ simile a quella del FIB anche se in zona piu’ alta, 1% sorpa questo livello (6570) c’e’ la rottura del range di contrasto sul daily e la ripresa della forza per tornare a 6720

Il doji di ieri (leggermetne nero)

e il rialzo di oggi mostrano un cambio di equilibri e la fine delle vendite massiccie.



Alcuni titoli singoli oggi hanno avuto ottime reazioni da livelli minimi toccati e promettono bene come configurazioni di inversioni rialziste.

Pesa ancora l’incertezza greca, se stasera o domani il ministro incaricato riesce a fare una formazione ed evita di parlare troppo violentemente contro le misure richieste dalla UE, potremo vedere un ottima ripresa dei corsi….

Purtroppo resta un SE… ma e’ un evento esogeno alla meccanica dell’indice.