Come segnalato stamattina, il BTP stava visibilmetne peggiorando e ha completato la figura.

in discesa di 1.33% e con lo spread BTP BUND sul decennale di nuovo a 383.50 Basis points non  è certo la stella più brillante fra i bonds.

La giornta di oggi ha visto cedere il livello del praccordo a 98.50 e rivedere i minimi a 97.56

Siamo veramente a livelli di guardia con il BTP decennale di nuovo al 6%. Mi spiace insistere ma sotto 98.50 significa che il piano franco tedesco NON VIENE PREZZATO DAL MERCATO e che la fiducia nel debito italiano e’ DIMINUITA dopo il pinao (peraltro nebuloso e poco consistente).


Nell’altra stanza vediamo il FIB che comunque conserva ancora il guadagno conquistato dopo la notizia dell’accordo, trascinato piuì che altro dalla germnaia, malgrado nella seduta odierna ceda 1.5% contro Dax a seguire parzialmente il movimento sul merito di credito.

il livello di 16.500 ha contenuto lo storno e si è simostrato un buon supporto.

Il suo cedimento apre la strada al rientro nel range fra 15.800 e 16.200 (livello che sarebbe coerente coi prezzi del BTP).

Solo la risalita sopra 16.900 riapre la strada a rialzo, ma DEVE essere confermata da un BTP almeno a 99.50 o meglio ancora a 100.


Fra le materie prime il petrolio Brent viaggia sempre intorno ai 110 USD/barile e anche stasera è qsu quel prezzo.


La volatilità e’ CROLLATA a circa 31% dal 37% di due giorni fa segnalando minori tensioni.

Tale valore è comunque il bottom dell’ultimo periodo e fra un chart che punta ad un rientro nella zona neutra fra 24 e 34% e la possivilità di rientro nella fascia di tensione non ci sono indicazioni certe.


L’euro resta forte abbondantemente sopra 1.4100 e la zona sotto 1.4140 ha tenuto per tutta la giornata.


Tutto questo porta ad una selezione fra i mercati dove pare che al momento la tensione maggiore sia rivolta verso l’italia.

Lunedì volumi ridotti per la semifestività, se prosegue il movimento di discesa del BTP e BCE non arriva a comprare per sostenerlo potrebbe proseguire il movimento con obiettivo 400 BP di spread contro bund (vendita italia e/o acquisto Bund non farebbe differenza per lo spread).

Spero di no, visto che costerebbe caro a noi cittadini.