Mi piace questa frase di una nota pubblicità di qualche anno fa perchè ben si inserisce nel contesto finanziario…. rende splendidamente l’idea!
Ad inizio settimana vi facevo un resoconto di cio’ che avevo anticipato a Trento: molti mercati al rialzo con alcune assenze. Quelle assenze sono state colmate, tutti i maggiori indici sono al rialzo. Mettevo anche in guardia che, per esempio, l’indice italiano, analizzato con un trading system, si trovava in prossimità della terza deviazione standard e che era verosimile attendersi prese di profitto. A rialzi o ribassi “smisurati” seguono molto spesso movimenti contrari. Temo che il nervosismo e la volatilità elevata sarà il “leitmotiv” che ci accompagnerà ancora per molto tempo…. Fintanto che l’indice nostrano si manterrà al di sopra di area 13400 (gap aperto una settimana fa a quota 13443) non dobbiamo farci prendere dal panico. Lunedi’ nuovo incontro tra chi sta “nella stanza dei bottoni”, non mi aspetto molto, anzi quasi nulla. Come al solito, sarà mia premura avvisare di cambi repentini. Buon we!