Seduta nuovamente negativa per l’indice italiano, che al momento lascia sul terreno poco meno dell’1.5% a quota 14.650. Importanti saranno le prossime sessioni poichè, paradossalmente, l’oscillatore che sono solita monitorare (uno stocastico modificato) in caso di rialzo fornirebbe segnale di entrata long sull’ indice italiano. Valori da tenere monitorati sono, in caso di rialzo area 15000 il cui recupero permetterebbe salite con primo target area 16000. Al ribasso, la perdita di area 14200 imprimerebbe nuova forza al ribasso iniziato ad aprile, con primo target area 13000.