Ieri per la seduta la logica avrebbe chiamato

drop dell’equity periferica, tenuta in spread del Dax, dip del BTP e BONO e rally del BUND.


Sin dal mattino invece il Bund (complice il rendimento oggettivamente basso del decennale) non ha profittato della situazione e dopo un top in zona 146.25 al mattino ha iniziato una scivolata che lo ha portato a chiudere sotto il prezzo della seduta precedente, segnando quindi una seduta di inversione (precisamente data la candela formata, una dark cloud cover).

Questo move pareva inspiegabile e in effetti gra gli amici operratori non capivamo l’origine.

Dato che un movimento contrario alle aspettative è ancora più interessante di uno atteso ai fini dellanalisi, abbiamo iniziato a ragionare sul fatto che se affonda una nave (l’ Europa unita) i passeggeri con biglietto di prima classe (Tedeschi) non rischiano la vita meno dei passeggeri di terza classe (Titanic docet).

L’analisi è stata confermata dalla news del declasamento da parte di Moody’s che per ora si limita all’outlook lasciando il rating invariato…. quanto basta perche’ da Berlino arrivasse un commento che riporto:

“La Germania”, afferma Schaeuble in una nota, “farà tutto ciò che potrà, assieme ai suoi partner, per consentire il superamento della crisi del debito europeo il più rapidamente possibile”.

Un altro segnale che la domanda fondamentale da fare sui mercati è sempre “cui prodest?” ovvero ” a chi serve tutto ciò?” e la risposta nel caso di peggioramento della crisi è ” A NESSUNO” e da li banale ricavare che a parte il rigore e la facciata, la preoccupazione per la sorte comune resta.

Il bund è assurdamente alto, il prezzo sarebbe piu’ adeguato in zona 128 per il rendimento reale, e la diminuzione del premio di “safe haven” a seguito di questo pur minore declasamento è una prima spinta verso il ritorno alla ragionevolezza dei rendimenti.

Il supporto a 145.75 è stato rotto ieri in serata con un overhead modesto di circa 500.000 lotti complice il trading illiquido estivo, l’obiettivo in caso di prosecuzione della discesa è la zona 141.00 inizialmente che è stata di tenuta del movimento precedente. Venerdì 27 alle 17.15 scadono le negoziazioni delle opzioni mensili sul Bund.