Guadagni di Borsa: esistono ?

Se si possa guadagnare in Borsa oppure no è un argomento ormai spuntato. Se si parte dal presupposto che operare in Borsa è un mestiere come gli altri allora si arriva alla conclusione che dove cuore, impegno e portafoglio si uniscono si producono profitti come in qualsiasi altra azienda. In Borsa non si gioca, in borsa si lavora, e anche duramente. Il rischio è ovviamente elevato ma se il rischio è elevato i rendimenti debbono essere necessariamente elevati. Per questo pensiamo che i diversi campionati di trading che esistono da quasi 20 anni in Italia (Top Trader di Borsa il campionato più noto organizzato da LombardReport.com) abbiamo dimostrato non solo la consistenza dei guadagni di Borsa (Giuseppe Minnicelli un trader romano ex istituzionale di una importante sim italiana ha trasformato un capitale di 5.000 euro in un capitale di 55.000 euro in soli 30 giorni di gara) ma anche la loro stabilità (diversi trader hanno vinto il campionato Top Trader di Borsa per diverse edizioni successive).

Guadagni di Borsa in modo discrezionale e in modalità quantitativa

In Borsa si può guadagnare operando seguendo l’istinto (maniera discrezionale) oppure seguendo degli algoritmi che decidono a monte quando comprare e quando vendere e successivamente operano in automatico anche in assenza del trader. Questi algoritmi oggi sul Nasdaq occupano circa il 70% degli scambi e sono interamente automatizzati. Solo alla fine della giornata si bloccano quando non operano in overnight anche durante la notte.

Guadagni di Borsa: un esempio concreto

Spesso mi viene chiesto come sia possibile realizzare guadagni di Borsa e se sia vero che qualcuno ci riesce. Abbiamo applicato in tempo reale su www.emiliotomasini.it un trading system denominato Contro Trend di cui potete trovare qui tutti i dettagli https://www.emiliotomasini.it/segnali-di-trading/ e questo trading system, applicato sulle azioni del Ftse Star in modalità overnight ma con veloci operazioni di swing trading, ha realizzato una performance dal 10 febbraio 2017 al 12 ottobre 2017, momento in cui andiamo in pagina, di circa 12.500 euro. Postiamo di seguito sia il grafico della equity line sia il system report

guadagni di borsa[/caption]

guadagni di borsa[/caption]

Per un commento a questo sistema, commento che metta in luce non solo i pregi ma anche i difetti (non è vero che se piantate degli zecchini d’ora poi nascono gli alberi degli zecchini d’oro di notte) del trading quantitativo, vi consiglio il seguente link

https://www.emiliotomasini.it/guadagni-in-borsa/