Interessante la situazione del cable che continua a mantenersi indeciso intorno alla fascia di resistenza che passa tra 1.6850 e 1.6750 circa. Una zona quindi di circa cento pips che data la posizione strategia sul lungo periodo diventa una zona nevralgica da cui potrebbero presto manifestarsi importanti movimenti. Non è invece facile capire da che parte, una volta presa la decisione del prezzo, si muoveranno le contrattazioni, dato che abbiamo importanti indicazioni sia nel verso long che nella direzione short:

gbpusd range

gbpusd range

L’ipotesi rialzista e sostenuta dal forte trend rialzista che persiste ormai da diversi mesi non sembra voler cedere alla spinta ribassista che naturalmente dovrebbe imprimere una resistenza così importante.

D’altro canto è plausibile aspettarsi almeno un breve ritracciamento dato il movimento potente che ha portato il cable sui massimi che non batteva da fine 2009. Possibili prese di profitto temporanee dovrebbero quindi indebolire il prezzo verso i supporti che passano tra 1,6700 e 1,6600 circa in seconda istanza.

Questo pero’ non deve preoccupare più di tanto dato che queste situazioni sono all’ordine del giorno e ci sarà sempre un’opinione contraria da valutare. Per evitare sorprese e ridurre al minimo gli stop loss sarebbe saggio rinunciare al trading, se non in brevi speculazioni giornaliere, fino a che il prezzo rimarrà tra i due livelli di riferimento citati prima.

Il breakout di uno di questi punti dovrebbe garantire più sicurezza nell’operatività e maggiori probabilità di successo dato che questi eventi dovrebbero anche rinvigorire il prezzo portanti volatilità nell’andamento. Intanto, per oggi, l’idea sembra rialzista dato che le medie mobili reggono e il prezzo sembra voler ritornare verso 1.6850 e ritestare le volontà del mercato su questo livello.

Per oggi è tutto.