Questa settimana  ho partecipato all’evento organizzato dalla rivista britannica Citywire sul lago di Garda, grazie al quale ho avuto la possibilita’ di incontrare dieci gestori  in sessioni riservate a cinque–sei persone, che mi ha dato modo e possibilita’ di approfondire molti aspetti relativi alle loro rispettive tecniche di gestione e alla view sui mercati finanziari.
Le case di gestione presenti erano sia grandi gruppi mondiali come Blackrock, Goldman Sachs,
UBS, Natixis, e AllianceBernstein che gestori anglosassoni come Old mutual e M&G , per finire agli italiani Eurizon e agli elvetici di Swisscanto.

Devo dire che la qualita’ dell’esposizione e’ stata assolutamente notevole e le idee proposte
hanno soddisfatto  le mie aspettative. Partiamo dall’ inflazione… è stato il leitmotiv della due giorni di convegno, scoprendo in particolare che il gestore Jim Leaviss di M&G Global Macro Bond ( una leggenda in questo campo) si e’ riempito il portafoglio di TIPS (inflation linked notes)… un fatto che mi ha reso ancor più confidente su quanto scritto nelle settimane passate.
Un’altra asset allocation che e’ stata presentata  da piu di una societa’, e che ho ritenuto
particolarmente interessante, e’ stata l’High Yield Short Duration.
Attualmente infatti la differenza tra possedere un’obbligazione high yield a 4-5 anni, oppure
con scadenza un anno e’ di solo 60-70  basis points circa, un  rendimento  medio di circa il 6-7% contro un rendimento a lungo termine del 7% circa. E’ evidente quindi che tale rischio non sia assolutamente remunerato. Anche perche’ la salute delle aziende che compongono il mondo del non investment grade e’ considerata buona per i prossimi due anni ( in base alle analisi dei loro conti economici) mentre sul lungo periodo sussiste più di un’incertezza.
Per quello che mi riguarda, credo che spostero’ una parte della mia asset allocation ora riservata all’obbligazionario classico e al Long/short market neutral a favore dello Short Duration High Yield. Penso infatti che offra buone opportunita’ assieme al governativo dei mercati “Frontier” con un approccio tattico.

Questa settimana potete verificare di persona la volatilita’ del portafoglio BIG COMPANIES contro il nostro..