Ci sono tre problemi, scrive Martin Wolf sul Financial Times: dove sta andando l’Europa ora; dove la Germania vuole che l’Eurozona vada; dove l’eurozona debba andare (ma questo è un problema più di filosofia politica che di mercati).

Dove sta andando l’Europa ora ? Verso la rottura, scrive apertamente il migliore commentatore del foglio salmonato britannico. Ma la risposta alla seconda domanda è ancora più drammatica: la Germania è in una situazione win – win. Infatti se persegue nella sua politica di austerità riuscirà a sbarazzarsi dei paesi deboli che con i loro vizi mettono in crisi la sua stabilità e che chiederanno di uscire dall’euro. Se invece la “svalutazione interna” porterà al virtuosismo i paesi reprobi in ogni caso la Germania non rischia niente perché dice no a ogni forma di aiuto. Insomma, comunque vada la Germania vince sempre. E quelli che perdono in ogni caso sono i paesi periferici, cioè noi.

E questo è un editoriale sul Financial Times che la dice lunga su quello che ci aspetta.

Trovatemi voi qualcuno che scriva lo stesso in Italia.

E nel frattempo il Wall Street Journal pubblica un articolo con l’annuncio che la Banca Centrale Svizzera sta studiano un piano di azione nel caso di una scomparsa imminente dell’euro.

www.emilitomasini.it

www.emiliotomasini.it