Sui mercati ci rifaseremo nel we oltre ad oggi pomeriggio a borsa italiana. Vediamo, invece, che tipo di operatività  possiamo utilizzare su uno strumento in particolare. Credo che in questa settimana molti si saranno detti ” proprio non riesco a capire cosa diavolo sta succedendo sui mercati!”
Ed onestamente parlando, anche io faccio fatica a trovare “il bandolo della matassa”, ci provero’ nel fine settimana perchè sarà importante come si concluderà la settimana: mercati, valuta, obbligazione, oil,gold, vix….. and so on!

Oggi parliamo di bund:
Anzitutto è basilare capire come lo vogliamo lavorare: intraday o su base daily? Su base daily: io utilizzo un TS realizzato da Roberto  (lavoriamo assieme, lui  sforna TS come  un panettiere sia intra che daily ed io li utilizzo testandone anche la validità ) a cui abbino il caro buon vecchio Ugo.
Di TS ve ne sono a migliaia sul mercato, per tutte le tasche! A partire dal loro costo per finire a quanto riusciamo a sopportare come drow down. Sopportare…. la soglia del dolore sarà un capitolo che approfondiro’ con dovizia nel libro!

Partiamo dal TS:
short da giugno piu’ o meno da quota 142. Muterebbe la posizione da short a long ( rammento che è un valore che varia di giorno in giorno ) ora come ora a superamento di area 142.80. Quanto seguiamo un TS molto spesso ci vuole davvero fede, soprattutto se i movimenti dello strumento sono ampi come quello del bund in questi mesi. L’importante è che il TS si sia dimostrato valido e profittevole.

Ed arriviamo a Ugo:
Pur volendo lavorare su base daily viene subito da dire: ma tu guarda che bei movimentini. Utilizzando gli incroci up e down di Ugo e le tre EMA, lo vendevo a giungo, ricompravo ad inizio luglio, rivendevo a fine luglio e via via sino al long attuale. Long in leggera soffrenza ma che avrei potuto decidere di incassare quando i prezzi hanno rotto al ribasso  l’area di congestione di queste ultime settimane. E se non lo avessi fatto? Beh, semplicemente ribalterei la posizione ad intersezione short di Ugo.

Intraday:
Il bello di Ugo è che lo possiamo utilizzare su qualsiasi frame e su qualsiasi strumento. Una volta “fatto nostro” il meccanismo ci verrà spontaneo applicarlo su tutto.
Su un frame a 30′ sta dicendo di fare attenzione allo short in essere da qualche giorno perchè il superamento della EMA 65 mi favorirebbe salite con target la EMa200 ( area 140.64 ). L’oscillatore è in zona 50, potrebbe essere un punto di risalita come un livello, se perso, valido per il proseguimento dello short.

Chissà se sono stata abbastanza chiara…..
A piu’ tardi! ;)