Non cambia il sentimento del mercato dei Bond Governativi (periferici) che rimane fra una dichiarazione politica e l’altra sempre molto negativo.

Fra alti e bassi abbiamo assistito ad un nuovo minimo storico dei rendimenti decennali in Germania con il bund  arrivato a rendere l’ 1.17% mentre per i Bonos Spagnoli i rendimenti sono arrivati addirittura ad un 6.65% prima del declassamento della Spagna a BBB per poi ripiegare ad un 6.15% dopo le dichiarazioni di Angela Merkel, che spingerebbe per un’unione politica e finanziaria per i paesi del Club di Bruxelles.

Mi chiedo chi possa mai credere ad un eventualità del genere? Forse solo gli stessi politici incapaci di reagire ormai da anni ad una crisi sempre più violenta e pericolosa che probabilmente è sulla via del non ritorno.

Quello che serve da subito sono fatti concreti e non chiacchere gettate al vento che non colpiscono ed incantono più nessuno, soprattutto gli investitori internazionali ormai stanchi dei proclami mai seguiti a fatti concreti.

Inutile ricordare che il mestiere dei politici è “non perdere voti” il bene del paese viene sempre dopo e le bugie sono all’ordine del giorno.

Un esempio? Vi ricordate la famosa frase “NON SVALUTEREMO MAI” ebbene fu pronunciata da Ciampi ed Amato solo qualche ora prima che l’Italia svalutasse la Lira negli anni 90.

Continuo a rimanere molto pessimista in attesa di un miracolo.

Nuove emissioni:

Nulla di interessante da segnalare questa settimana

PORTAFOGLIO MODELLO
Titolo

cedola

scadenza

rating

prezzo attuale

rendimento

divisa

Nokia

5.50%

04.02.2014

BB+

        100.50

5.12%

Eur

Fiat industrial

5.25%

11.05.2015

BB+

  101.875

4.50%

Eur

Lottomatica

5.375%

05.12.2016

BBB-

102.50

4.75%

Eur

Barry Callebaut

5.375%

15.06.2021

BBB-

110.50

3.97%

Eur

Amgen

5.375%

15.05.2043

A+

109.00

4.80%

Usd

Pemex perpetual

6.625%

perpetual

BBB

103.50

6.40% *

Usd

* rendimento immediato