Come formatori di traders per il mercato del Forex abbiamo visto compiere gli errori più disparati dai nostri corsisti. Questo non un male, a patto che l’errore venga sfruttato per imparare e crescere a livello tecnico. L’errore che invece non può essere compiuto durante l’attività di trading è quello di sbagliare il volume con cui si decide di entrare a mercato in un trade. Questo può essere un errore fatale, che può intaccare irreparabilmente l’equity del proprio conto di trading e la stabilità mentale dell’operatore.

Per evitare queste spiacevoli situazioni in professioneforex.com abbiamo adottato una regola di Money Management che permette di conservare l’equilibrio del proprio capitale anche svolgendo una serie di trades in negativo. Il Money Management è la disciplina che permette di gestire il proprio denaro e non esporsi mai eccessivamente durante l’attività di trading.

La nostra regola è quella del 2%, ovvero ogni qual volta si entra a mercato in un possibile trade, il massimo che si potrà rischiare è pari al 2% del proprio capitale. Questo è molto importante perché, utilizzato con tecniche collaudate, dovrebbe portare ad un drawdown massimo tra l’8% e il 10%, situazione tranquillamente recuperabile se in possesso di tecniche di trading profittevoli. Rischiare per esempio il 10% o anche solo il 5% nella stessa situazione porterebbe ad un calo dell’equity tra il 40% e il 100%, situazione questa volta difficilmente recuperabile.

Questo è il motivo per cui con i nostri corsisti insistiamo sempre con il Money Management e ci assicuriamo costantemente che non ci siano lacune o mal comprensioni all’interno di questo argomento. Non tutti lo sanno ma un corretto utilizzo del Money Management può salvare uno stile di trading nella media, ma utilizzarlo al contrario in maniera errata potrebbe portare al fallimento uno stile di trading eccellente. La nostra regola invece consente di svolgere l’attività di trading in modo rilassato senza temere per la propria equity e per il proprio capitale mentale.

Per rischiare il 2% in ogni transizione è sufficiente conoscere l’ammontare del proprio conto ed ottenerne il 2%. Questo valore, definito Risk, deve essere messo in relazione al valore in pips dello stop loss che dev’essere impostato sulla piattaforma. Il risultato dell’equazione è il valore del volume con cui è possibile eseguire il trade, chiamato Size.

Questo è il metodo di Money Management più conservativo, più tranquillo e di più facile applicazione. È ad ogni modo utile sapere che ci sono diversi metodi di Money Management, tra cui la piramidazione e la mediata. Questi sono stili più aggressivi e adatti a trader più esperti.

Loris Zoppelletto