Qualcosa, forse, mi dice che con quello che abbiamo vissuto sui mercati finanziari nell’ultima ottava, qualcuno sta aspettando questo mio scritto. Cosi’….. giusto per sapere che idea mi sono fatta per la settimana che andremo ad affrontare.
Prima di tutto, per chi non lo sapesse, domani ( lunedi’8 ottobre ) l’america sarà chiusa per festività.

Ripartiamo, giusto per tenere un filo logico, da quello pubblicato la scorsa domenica:
Da queste due notizie sono iniziati i miei ragionamenti, elucubrazioni mentali, per le prossime settimane. Mercati molto nervosi con giornate da -4% e +2% ma sostanzialmente orientati al ribasso. Alcuni hanno anticipato (italia, londra, parigi, brasile) altri sono in ritardo (germania, america escluso nasdaq). Anche su scala weekly Ugo (a cui ho dedicato un tasto tutto suo sulla barra di bloomberg!) mi sta dicendo di stare molto attenta alle prossime settimane perchè ci troviamo in quello che io definisco “momento topico” nel quale il trend di fondo potrebbe mutare da long a short.
Vi ho sempre detto, cari Lettori di LDB, che dobbiamo analizzare i mercati per quello che ci dicono i grafici e non per quello che vorremmo ci dicessero. L’analisi tecnica non è una scienza esatta ( e questo lo sappiamo ) ma ci aiuta a capire cosa sta avvenendo realmente. Ma dato che non è una scienza esatta, dobbiamo anche preparare una strategia in caso non si verificasse cio’ che vediamo.

Se analizzo i mercati americani, l’unico che ancora non ha Ugo posizionato al ribasso è il Dow Jones, Sp500 e Nasdaq continuano a dirmi “down”. Soltanto il reale superamento dei massimi registrati a settembre mi farebbero nuovamente posizionare al rialzo.

E l’europa?
La germania continua a mostrare una forza relativa superiore alle altre, con Ugo ancora saldamente al di sopra di quota 80. Italia, Francia si trovano in quello che io definisco “momento topico” con Ugo in prossimità di area 50, valore che potrebbe fermare il ribasso. Proseguimento della discesa se perdesse tale livello come piu’ volte vi ho spiegato.
Paradossalmente, Londra ed Euro Stoxx50  mi risultano le piu’ deboli. Capirete meglio cio’ che intendo guardando i grafici che vi alleghero’ alla fine.

Anche l’ euro contro usd si trova in posizione di stallo: nuova forza della nostra valuta a deciso recupero di area 1.31, nuova debolezza a perdita di 1.28.

Per bund: idem…… nuovo up sopra 142
Btp: Ugo sta tentando di violare al ribasso area 80

In definitiva, non è semplice dire cosa succederà nella prossima ottava. Prendiamo in considerazione che i mercati potrebbero stupirci e decidere per un nuovo rialzo. Ma poichè il “tarletto” continua a fare rumore nel mio cervello, non anticipero’ un tale scenario. Credo che le risposte ai nostri dubbi non tarderanno ad arrivare!

Buona domenica!