Mike Kosares di Centennial Precious Metals  in un interessante articolo pubblicato da GATA ricorda lo strano comportamento dell’oro,giustificabile solo con una manipolazione dei prezzi.

In spregio alle leggi economiche infatti l’estrazione di oro non decolla. Jamie Sokalsy,CEO di Barrick ricordava recentemente che l’estrazione di oro nel 2011 (2700 tonnellate) rimaneva praticamente  invariata rispetto alla produzione 2001  (2560 tonnellate)

Nel mondo,ricorda Kosares le miniere aurifere aperte sono 400. Di queste solo 156 (40%) estraggono almeno 100.000 once/anno.Solo 6 miniere superano il milione di once..

La necessita’ di trovare nuovi filoni e’ impellente. Ma il progetto di Barrick Gold di Pascua-Lama-tra Cile e Argentina- e’ stato bloccato dal Tribunale pochi giorni fa  locale per timore di danni ambientali.

Una notizia del genere doveva spingere al rialzo le quotazioni. Di oro ne verra’ estratto sempre meno. Ed invece  le quotazioni hanno proseguito nella loro discesa. Uno schiaffo alle leggi economiche. Fino a quando ? si chiede l’articolista.