In una giornata in cui non ci sono notizie di rilievo sul mercato obbligazionario, i bond dei paesi periferici sembrano soffrire più che altro per l’incertezza e il nervosismo dei mercati azionari che chiudono la settimana con debolezza. Pesa la chiusura negativa dei mercati asiatici dopo i dati deludenti di APPLE: fatturato e utili sotto le attese portano il titolo a -15% dal massimo storico del 21 settembre scorso.

L’incertezza ha guidato gli investitori verso i bond nonostante i rendimenti si siano ridotti.  Dopo il successo di settimana scorsa del BTP Italia, l’asta dei CTZ di stamattina si è chiusa bene con il collocamento di quanto previsto ad un rendimento in calo rispetto all’asta precedente e sui minimi da marzo, anche se più alto di quello indicato dal mercato secondario. Il mercato ritiene meno probabile eventuali novità deludenti dalle aste dei mercati periferici grazie alla moral suasion della Bce e al riposizionamento degli investitori istituzionali sui bond della zona euro più remunerativi.

Delle nuove emissioni della settimana, non ce ne sono di rilievo da segnalare.

Portafoglio modello invariato

PORTAFOGLIO MODELLO

Titolo

cedola

scadenza

rating

prezzo attuale

rendimento

Divisa

Nokia

5.50%

04.02.2014

BB+

      100.975

3.85%

Eur

Fiat industrial

5.25%

11.03.2015

BB+

      104.503

3.225%

Eur

Lottomatica

5.375%

05.12.2016

BBB-

      108.75

3.065%

Eur

Barry Callebaut

5.375%

15.06.2021

BBB-

      116.50

3.155%

Eur

Amgen

5.375%

15.05.2043

A+

      117.442

4.33%

Usd

Pemex perpetual

6.625%

perpetual

BBB

      106.216

4.34%

Usd

Louis Vuitton   1.625%  29.06.2017    Aexp      100.639            1.48%     Usd