A parte il toto scommesse sulla candidatura di Mario Monti alle prossime elezioni in Italia, non segnalo elementi di rilievo sul mercato obbligazionario specie quello corporate.

Gli operatori istituzionali negli ultimi giorni hanno assunto una posizione attendista e solo nel prossimo anno vedremo una ripresa dei volumi sui vari mercati.

Per quanto riguarda lo spread btp-bund siamo arrivati ad un livello fin troppo ottimistico sull’onda dell’entusiasmo per l’operati di Mario Monti.

Devo constatare che a questo punto il rendimento/rischio per il btp non è piu’  cosi’ interessante da giustificare il mantenimento di investimenti in titoli di stato Italiani.

In due parole: troppo rischio per il rendimento offerto.

Con le prossime elezioni  l’Italia rischia di trovarsi in una situazione di ingovernabilità totale e questo non produrrà effetti positivi sul debito.

 

Nuove emissioni:

nessuna nuova emissione da segnalare

 

Portafoglio modello invariato

modifichero’ il potafoglio nella seconda settimana di Gennaio

Titolo

cedola

scadenza

rating

prezzo attuale

rendimento

Divisa

Nokia

5.50%

04.02.2014

BB+

      103.267

2.52%

Eur

Fiat industrial

5.25%

11.03.2015

BB+

      106.0625

2.41%

Eur

Lottomatica

5.375%

05.12.2016

BBB-

      110.072

2.66%

Eur

Barry Callebaut

5.375%

15.06.2021

BBB-

      113.258

3.535%

Eur

Amgen

5.375%

15.05.2043

A+

      117.788

4.31%

Usd

Pemex perpetual

6.625%

perpetual

BBB

      107.401

3.80%

Usd

Louis Vuitton   1.625%  29.06.2017    Aexp      101.853             1.20%     Usd