Ci sono molte similitudini nel movimento ribassista che si è sviluppato durante le ultime due settimane su alcune commodities. Tenendo come punto fermo il fatto che il sentiment generale sulle materie prime è negativo in questa fase, non si può non notare la stretta correlazione che ha accomunato i sell off sui metalli e sul petrolio.

Allo stesso modo le ultime sessioni sono state caratterizzate da ricoperture di operatori che hanno agito nello stesso modo sui due comparti, e in particolare su Oro e Petrolio.

Difficile stabilire a questo punto se, dopo questo rally determinato da short squeeze, il rialzo potrà continuare oppure se si debba considerare come occasione di vendita, per il raggiungimento di obiettivi di ribasso più profondi.

Qualcosa in più , volendo prendere dei livelli di riferimento, ci dirà il test eventuale di 92.25 area per il Petrolio e 1515 / 1525 area per il Gold.