Dal quel giorno di settembre del 2011, in cui l’oro, dopo una cavalcata rialzista decennale, ha fatto segnare il massimo assoluto di tutti i tempi, le quotazioni del metallo giallo hanno poi preso la strada del declino, instaurando un trend ribassista che è tutt’ora in essere.
In situazioni del genere,  nessuno può dire oggi quando il trend si invertirà nuovamente e chi si avventura in previsioni lo fa tentando la sorte e sperando che il mercato gli dia ragione; tuttavia, vi sono alcuni dettagli apparentemente trascurabili e che sfuggono ai più, che possono darci indicazioni importanti almeno nel brevissimo termine.

Dall’inizio del ribasso vi sono stati alcuni momenti in cui si è verificato il cosiddetto “flash crash”, un movimento repentino che spinge le quotazioni molto rapidamente (pochi secondi o al massimo qualche minuto) verso il basso. Statisticamente ogni flash crash sull’oro ha immediatamente generato ulteriori ribassi a causa di nuove posizioni short che sono state implementate, il più delle volte da sistemi di trading automatici comandate da algoritmi al alta frequenza.

Visita www.giancarlodallaglio.it il trading sulle materie prime a portata di click

Nella giornata di ieri abbiamo assistito ad uno di questi rari eventi: alle 16.14 il prezzo dell’oro è passato da 1245.5 $ a 1212.6 in meno di un minuto, per poi tornare nei minuti successivi più o meno nell’area di prezzo da cui era partita la spinta ribassista. 11.734  contratti scambiati in un minuto sul future scad. Febbraio  (su un totale giornaliero di poco meno di 115.000), che hanno procurato un’escursione di prezzo di ben 32.9 $. 

635247036467256250_Xx GC flash.png

Qualcuno a questo punto si chiederà dov’è la novità, visto che sono cose che sono accadute qualche volta negli ultimi due anni.  La particolarità sta nel fatto che il movimento, questa volta, è stato completamente riassorbito, contrariamente a quanto è successo nelle occasioni precedenti. Non c’è la certezza matematica, però la cosa mi induce a pensare che, ameno nel brevissimo , vi siano poche probabilità di ulteriori affondi ribassisti su questo metallo prezioso.

635247036836475000_Xx GC daily.png

Twitter: @GDallaglio