Pillole di libro!

Questo derivato, come ben sa chi mi conosce e mi ha seguito nelle mie giornate live, lo lavoro solo ed esclusivamente utilizzando due time frame: 15 e 30 minuti.

L’operazione viene aperta seguendo i segnali del time frame a 15 minuti. Il time frame a 30’ lo utilizzo a conferma del time inferiore. Come una matrioska.

Sono sicura al 1000% che la prima cosa che ognuno di voi penserà guardando i grafici sarà: è dal 23 aprile che sale senza sosta. Lo vendo perché DEVE scendere.

Errore. E’ dal 23 di aprile che sale a significare che il rialzo in atto e’ forte! Cercare i massimi ed i minimi di mercato è un modo di lavorare che alla lunga ( e nemmeno tanto alla lunga) azzererà il vostro conto trading.

E quindi? Che si fa?

Ragioniamo partendo dal time frame a 15 minuti:

Se si è long di derivato si sta long perché sino a quando i prezzi saranno al di sopra della ema verde (8212) ogni tentativo di short è inutile. A perdita della ema verde il target price al ribasso piu’ vicino sarà l’ema gialla a 8192. Se perdesse quella beh, si lascia correre la posizione short.

Che mi serve il grafico a 30 minuti?

Mi serve per confermare cio’ che vedo sul 15 minuti.

Mi spiego:

notate che l’ema verde transita ora a 8198. Che vi ricorda questo valore? Forse una via di mezzo tra ema verde e gialla del grafico precedente? Il che significa che se quota 8198  venisse persa al ribasso, con buona probabilità i prezzi scenderanno verso la ema gialla a 8160.

Troppo difficile seguire due frame contemporaneamente? Non lo è, abituatevi a farlo!

Dimenticavo! Ogni movimento sul grafico deve essere confermato dal nostro amico UGO. ;-)