Ronan Manly di GoldCore ricorda ai suoi lettori che l’Italia ufficialmente dispone di 2.451 tonnellate di oro. Alle attuali quotazioni  questo investimento, effettuato in massima parte tra la fine degli anni ’50  e il decennio ’60 vale circa 72 miliardi di euro.

Ma dove si trova questo metallo ?

Secondo le dichiarazioni dettagliate della Banca d’Italia 1.199,4 tonnellate sono  detenute a Roma nel Palazzo Koch di via Nazionale. Di questo ammontare 1.195,3 tonnellate sono sotto forma di lingotti e 4,1 tonnellate come monete .

La nostra riserva aurea rimanente-per un importo circa pari a quanto detenuto a Roma è in USA ( Federal Reserve Bank di New York ), Londra ( Banca d’Inghilterra ) e Zurigo ( BIS-Banca dei Regolamenti Internazionali ), l’ammontare più consistente è quello “parcheggiato” in USA che dovrebbe aggirarsi tra 1000 e 1200 tonnellate. L’ammontare di oro presente a Roma è certificato ogni anno, secondo le dichiarazioni della Banca d’Italia. Per quello in USA bisogna basarsi solo sulle asserite dichiarazioni americane. Ronan Manly ricorda che la tedesca Bundesbank vorrebbe rimpatriare 300 tonnellate depositate presso la stessa  Federal Reserve di New York.

Con tutte le voci che girano sull’entità dell’oro posseduto dagli USA  non sarebbe male  riportare a casa il nostro oro …

Guido Bellosta