Come dicevamo, il BTP era in grave pericolo ed oggi ha ceduto.

La borsa segue il movimento e si porta in un colpo solo sul supporto a 14.800


Lo spread BTP Bund ha i suoi massimi sul 2 anni e poi ridiscende, fra l’altro il picco del rischio è in concomitanza con la posizione detenuta da MF Global … ovviamente nessuno corre ad aiutare chi è in difficoltà sui mercati e se dovranno smontae i loro 6 billion di titoli dovranno farlo a prezzi fortemtne scontati.


Borsa italiana cede violentemente dopo l’apertura a 15.400 e perde ulteriori 600 punti segnando in intraday un ribasso oltre 7% per recuperare frazionalmente ora a metà seduta.

Il chart riporta livelli orizzontali ormai consueti, sono quelli delle sessioni precedenti e si ripropongono a sottolineare che il mercato ha davvero una memoria o meglio ce l’hanno gli operatori.

Qui il movimento pare arrivato, vediamo la reazione segnalata dal dragonfly doji se riesce a realizzarea almeno un 15.100 / 15.200 di realizzato.


Sul cambio la siutazione è identica alla borsa italiana:

Ceduto 1.42 abbiamo ribaltato l’esasperato rialzo e tornati in range e poi esteso a ribasso. i livello di 1.3740 pare adesso di mean revertion


La voltilità sul vstoxx e’ schizzata ovviamente ma nel durante gia si vedono vendite di vega sul primo mese.

Ho evidenziato le zone di inversione delle swing dell’implied volatility e pare che questo ultimo jump sia in divergenza e che rappresenti occasione di vendita.


Per finire un PDF con i rendimenti dei btp trattati su MOT, per avere un riferimento dopo gli ampi movimenti avvenuti.

Lo potete scaricare cliccando il link qui sotto:

http:/http://finanza.leonardo.it/wp-content/uploads/uploaded/FIXED INCOME.pdf