Come dicevamo, fino alla riunione eurogruppo non sarebbe successo quasi nulla

il mercato e’ stato nervoso, con escursione di tutto il range fra 13.000 e 14.000

dopo la riunione vediamo ancora il range coniosciuto

borsa a 14.000 e bund a 140.30

il BTP settembre 2022 scambia a 420 bp sopra il bund corrispondente ma e’ da notare che i rendimenti sono ancora alti, siamo a 5.85%

Eurodollaro conferma che sotto 1.2500 siamo scomodi ma non esce neppure lui dal range.

volatilità non scende piu di tanto ma interessante il movimento.

se nelle prossime sedute riesce a tenere il gap a 13.800 la nostra borsa puo’ tentaer 14.400/14800

purtroppo ancora sono le notizie politiche a fare muovere i mercati.

ieri sera dopo la partita in cui l’Italia ha battuto la Germania girava la barzelletta che per ripicca oggi la borsa avrebbe fatto meno 10 e lo spread a 500 bp.

E’ strano vedere come un evento sportivo che nulla ha a che vedere con l’economia, il controllo di debito, spese e andamento di borsa e’ stato preso (anche da giornalisti che stuzzicavano gli spettatori con domande di questo tipo) come un riscatto dell’italianità verso un europa che chiede (seppure a costo di sacrifici forti) di costruire un futuro meno indebitato……

Vediamo alla riapertura di lunedi’ digerita l’euforia dell’itnervento sulla Spagna come riapriranno i mercati.

Non e’ ancora risolto nulla, stiamo comprando tempo.

come dico spesso, meglio 200 punti (in questo caso 600) in su che 200 in giu’ ma ancora scontiamo prezzi da saldo per mancanza di investitori anche se dai giornali degli ultimi giorni alcuni gruppi cominciano a valutare come interessanti le aziende italiane alle valutazioni correnti.

volatilità in diescesa di 3 vega anche per l’effetto venerdi’ ma soprattutto per il calo di tensione collegato al rally della seduta.