Come dicevamo nel preborsa, il btp stringe violentemetne contro Bund e questo aiuta i titoli del comparto bancario.

Il fib tocca le resistenze a 16.800 (la prossima e’ 17.000) e entra in consolidamento sul brevissimo.

BP e pop milano a +10 intesa a +7.5 con UCG.

Il btp sfiora il 6% di salita, e scendono le tensioni sull’italia.

Il downgrade degli USA sempbra essere metabolizzato e l’italia guida il recupero dell’europa.

Sono arrivate le riforme, speriamo che bastino. Guardando il listino vedo intesa +7 e vale ancora 1.38, sotto il prezzo (gia basso della scorsa settimana.

Se le cose sono risolte in alta volatilità ma dovremo risalire ben piu di qui nelle prossime sedute.

L’oro ostacola con i suoi 1700 Dollari oncia abbondanti.

Il CHF ha cercato di rafforxzarsi ma e’ tornato a ridosso del 1.10

serve ancora tempo per digerire, mentre chi shortava il BTP scommettendo contro il nostro paese oggi si e’ messo le scarpe da ginnastica per correre dietro ai prezzi. ERA ORA.

Il recupero del btp fa scendere il costo interessi dello stato e pure le nostre tasse.

Quando sale e’ sempre da festeggiare anche se in portafoglio non ne abbiamo, e’ comunque un risparmio per il sistema italia e per tutti noi.

Borsa tocca i livelli orizzontali quindi tracciati ieri, che restano validi anche per oggi.