Lo dicevamo un po’ tutti, ed ora e’ arrivato.

Il relief rally, tipico move dei downtrend, ‘ arrivato.

Complice la svendita dei precious dei giorni scorsi, l’ipervenduto di eurodollaro e l’ipervenduto di borsa ha dato il via al rally di short covering.

Oggi veidmao se ha forza di fare qualcosa di meglio ma come detto, fra i dividendi sotto e i dubbi sopra siamo ancora impastati in range. 13.200 / 14.800 range largo, oggi dovrebbe tentare il 14.500 salvo problemi che escono e a quel livello trovare le prime resistenze in area 14.400 (contrasto dalla settimana scorsa).

Poco da dire, chi sta corto a questi prezzi dopo aver visto il 43.000 nel 2007 è comunque un temerario.

La cosa più da sottolineare è che il blocco dello short selling messo scade fra 3 giorni e i prezzi dimostrano ancora una volta che NON SERVE A NULLA.

Da quando le borse hanno messo lo short selling ban come la volta precedente abiamo visto fortissime discese dei financials.

I prezzi delle azioni li fa il mercato, che da un voto a governi, aziende, politiche. Sui titoli di stato il prezzo lo fa la fiducia nel paese, il rapporto deficit pil è solo una frazione.

Non è agendo sul numeratore che si fa la differenza, solo il benessere diffuso, la crescita del risparmio e della produzione fa la differenza. Tagliare i costi non è la soluzione e lo stiamo vivendo in questi giorni, mentre nessuno si preoccupa di aumentare il  PIL (cosa piu’ difficile) tutti pensano a diminuire il deficit (tagliando per decreto).

Le aziende che fanno utile ci sono e ogniuno può scegliere la sua preferita per investire, ma la salita di bond e borse come al solito dipende dal benessere, propensione al rischio e prospettive dei paesi, e se non migliora la percezione lo stato dei fatti non è importante.

A 14.800 se arriviamo troveremo la forte barriera alla ripresa dei corsi.

li vedremo se cambia la percezione e troviamo la forza per andare a rivedere il famoso 17.425 (trovatelo negli articoli precedenti) che segna la svolta.

Altro aprametro è la implied volatility che e’ ancora altissima, 14.000 sicky strike al 48% sul primo mese e sticky delta atm 47% non aiutano a salire.

vediamo in giornata se collassano o se reggono.

Buon trading.