Nell’ultimo biennio abbiamo visto flussi di investitoti impauriti rifugiarsi su Oro, Franco Svizzero, Yen, Bund per cercare quello ceh ritenevano un porto sicuro.

Motivazioni principali per JPY e CHF sono state il minor stampare moneta dei due paesi.

Nell’ultima quindicina di giorni anche lo Yen ha iniziato a cedere, siamo ancora BEN LONTANI da livelli che si possono considerare benvoluti dalla bank of japan che come ricordo desiderava il 95 contro dollaro.

In compenso, siamo arrivati contro Euro ad un livello quasi accettabile di 109. Eravamo sotto il 100 e questo primo 10% aiuta sicuramente gli exporter giapponesi verso l’europa.

Il CHF è stato domato dalla banca nazionale svizzera e riportato d’imperio a 1.2000 contro Euro.

Il dollaro, quando arriva l’appetito per il rischio, si indebolisce (compro divisa estera perr pagare la azioni che acquisto in borsa europea).

Mancano ancora all’appello il Bund e l’ Oro per segnalare pero’ la fine di tute le crisi.

La chiusura dello spread di rendimento dei titoli di stato periferici è in atto, ma la salita del BTP a 104.00 stavolta si è unita ad un ritorno a 139.00 del Bund.

La scadenza tecnica di venerdì scorso è stata proprio intorno al livello di 139.00 con una buona parte del pomeriggio a 2 3 tick sopra e sotto la cifra tonda.

Personalmente ritengo sia stato a causa di fortissimi volumi sul livello e per scaricare lotti in quella zona.

Se oggi viene confermato, ormai Marzo 12 è in scadenza, quindi alla rottura a ribasso di 138.75 il trade che ritengo migliore per sfruttare la discesa è un risk reversal scadenza fine marzo (con consegna del future di giugno, quindi circa 1.20 figure sotto marzo) vendita 138.50 call / acquisto 136.50 put.

In porafoglio modello al momento ho una double up su ENEL (costruita in area 3.00/ 3.05) e un risk reversal rialzista 17.500 call / 15.500 put.(40 index point a credito). non stanno andando da nessuna parte a conferma della fase laterale della borsa degli ultimi 10 giorni.

Fib sempre rangy 16.200 / 16.800 bund 137.00 / 139.50 e pare mean reverting a 138.40/60 per ora.

La mean reversion del fib in zona 16.400 è ormai evidente. Ritengo che il rischo sia upside al momento con un test a 16.800 sempre più possibile e che rompa a rialzo salvo ulteriori brutte notizie.