Saipem ha registrato un profit warning

e il titolo non ce la fa ad aprire sin asta epr scostamento.

Il peso sull’indice e’ del 3.7%


ore 11.30

Il titolo oggi guida la discesa del FIB.

i secondi due peggiodi dell’indice sono ovviamente ENI e altrettanto ovviametne MPS

IL fib col movimento di oggi va a cercare la banda di bollinger inferiore.

Il peso della discesa del fib e’ praticamente (35% su 3.74%) = 1.30% dovuto alla Saipem, resto ad ENI, senza le due sarebbe praticamente positivo.

Era ora che arrivasse lo storno, peccato che il biglietto lo paghi una sola azione.

In uno stato dove tutto va bene e l’economia tira (e ribadisco che non e’ la stessa Italia dove abito io) vedere aziende che fanno profit warning dovrebbe far riflettere.

Forse siamo ancora in fase festiva post natalizia, il supporto a 17.500 si sta avvicinando, sotto il mercato perde forza e punta a 16.900 del fine anno.

I bancari sono altissimi, pompati dal prezzo dei bond che sono ai massimi storici.

Il riposizionamento dei rendimenti del bund non si e’ ancora spostato sul BTP ma se questo perde i 300 punti in correlazione e torna a 109 le banche possono tranquillamente ritracciare 10% o forse piu.

Mi spiace essere sempre negativo, ma vedo bolla su tutti gli assets e una guerra di svalutazione in corso.