In questa gironata festiva anche il Fib fa festa.

I livelli di chart che seguivamo sono stati rotti e sulla discesa della tensione riconquista i prezzi della settimana precedente.



Prossimo ostacolo 14.650 che apre la strada a prezzi che attendiamo di rivedere dal venerdi’ di passione prima di pasqua.

Le scorse due settimane siamo stati a guardare l’abisso, ma si deve fare attenzione:


Mi piace allegare un immagine dei movimenti a rialzo di oggi: abbiamo bisogno di fiducia e coraggio.

questi moves fanno crescere il coraggio e la fiducia degli investitori.

banche in salita, dopo la salita degli energetici di ieri.

Stella del listino poppy Milano, che seguo da vicino insieme ad ENEL e spero possa rivedere presto la zona 0.50 con l’ Enel a 3.00


Spread BTP bund in discesa, ancora una volta la zona 400 sta tenendo e siamo a 387.

Penso possa essere l’inizio di uno storno dello spread che porti prima a 372 e successivamente a ritentare la zona 350.

Il bund ancora a rendimenti reali negativi anche se meno in tensione delle ultime sedute.

Eurodollaro lateralizza sotto 1.3250, intrappolato a meta’ del range fra 1.30 e 1.35 ma gia dalle sedute scorse non e’ sceso se non marginalmente sotto 1.31.

Il peggio del FIB pare ora essere alle spalle, sopra 14.800 abbiamo importante la zona 15.000 e 15.200 che aprono la strada al ritracciamneto completo della disceasa in zona 16.200/ 16.800

Come tutte le risalite, sono lente e faticose. La volatilità in calo conferma la buona salita dell’Eurostoxx e del Dax.