Poichè da piu’ parti mi sono arrivate richieste di spiegazione su “chi” sia Ugo e sul suo utilizzo (ci vorrà un po’, ma ci sto scrivendo un libro su Ugo) ho deciso che oggi porto avanti il discorso su Fiat iniziato con i due link qui sotto:

http://www.letteradiborsa.it/la-donna-di-ghiaccio/

http://www.letteradiborsa.it/limportanza-di-non-anticipare-il-mercato/

Ugo, Signori miei, non è mio marito e nemmeno il mio amante! O meglio, sotto un certo punto di vista lo sarebbe anche…. un amico fidato di sicuro!

Dicevo, Ugo:
è uno stocastico lento a cui ho modificato i valori standard che le piattaforme propongono. Ah beh, capirai che difficoltà (direte voi)! Difficoltà si’, perchè per trovare i settaggi giusti, quelli che davvero mi possono essere utili ad individuare “punti d’inversione” di un indice, di un titolo, di un future, di una commodity, di una valuta…… su scala daily, weekly, intraday, mi ci è voluto un anno. Abbinandolo  a tre EMA: 25-65-200 giorni.

Fiat:
ho iniziato a parlare di lei ( LA Fiat, quindi femmina :D ), come titolo da tenere monitorare il 25 ottobre:
è da parecchi giorni, quasi un mese, in area 20 con i prezzi che, almeno per ora, non stanno violando i recenti minimi. Come vi ho spiegato, il fatto che Ugo sia basso, di per sé non significa che i prezzi abbiano finito di scendere ma che vale la pena iniziare a tenere monitorato il titolo.
Non si anticipa un eventuale long dell’oscillatore, allo stato attuale il segnale di acquisto entrerebbe a superamento delle TRE (!!!) EMA in area 4.3160. Per chi volesse comprare “leggermente” piu’ sicuro, sopra 4.40.

proseguendo poi il 31 ottobre:
Lo segnalavo come titolo da tenere monitorato ma scrivevo di NON anticipare eventuale segnale di buy.
Punto primo, perchè il permanere in area 20 (iper-venduto) non indica che sono buoni prezzi per comprare un titolo, un future, una valuta, una commodity ma indica che il trend in atto (nel caso di Fiat short) E’ FORTE! Discorso analogo ed inverso, ovvio, nel caso Ugo fosse stato in area 80 (iper-comprato).

Ed ora a che punto siamo?
Vediamolo assieme……

Per primo vi posto il Trading System:
short da circa fine settembre ed il trend muterebbe a superamento della linea rossa 4.1884 ( valore dinamico, ovvio!). Notare come le varie deviazioni standar funzionino molto bene da supporto e resistenza.

Ugo:
Daily
I primi due grafici, tutti e due daily.

Il fatto che i prezzi si trovino in prossimità di minimi assoluti NON vuol dire che sia per forza di cose un’ ottima opportunità di acquisto.
Un prezzo NON è mai nè troppo basso nè troppo alto sino a quando non lo deciderà il mercato.
Il nostro Amico “stocastico modificato” ci sta dicendo che il trend short in essere è forte.
Quando la segnalai la prima volta, Ugo si trovava in prossimità di area 20 ( che rammento essere zona nella quale, magari, il trend si inverte) con le tre EMA a fare “da tappo”. Scrivevo “teniamola d’occhio perchè potrebbe essere interessante ma NON anticipiamo eventuali rialzi perchè potrebbe farci molto male.”
E del farci male ne parlo nello scritto del 31 ottobre.
Per tutto ottobre Ugo striscia come un vermetto ben al di sotto di area 20. Non si cercano “prezzi buoni” per comprare il titolo ma si aspetta con pazienza che Ugo superi al rialzo la linea verde sul grafico.

Eh pero’ Paola, cosi’ magari “mi perdo” un bel pezzo di rialzo!
Ripeto sempre che personalmente non mi importa di lasciare un pezzo di salita agli altri ma che attendo a comprare quando ho un poco di sicurezza in piu’ che l’operazione non finirà in stop loss.
Comunque, poichè oggi ho optato per la didattica, vi daro’ una dritta…….

Se volete anticipare, con tutti i rischi conseguenti, un eventuale ingresso seguendo un grafico daily…. ebbene potete utilizzare un grafico con frame 30′ od orario !
Il meccanismo di ragionamento è lo stesso utilizzato per i daily, weekly.
Un grafico 30′ dovrà poi essere convalidato da un orario, l’orario dal daily, il daily dal weekly….. come una matriosKa!
Il 30′ su fiat sta dicendo che sino a quando non supererà la 65 a 3.41 ” non c’è trippa per gatti!”.

Bene, mi pare di essere stata sin troppo maestrina…. Stampatevi l’articolo! ;)

Ah no, dimenticavo………

LA PRIMA COSA DA DECIDERE QUANDO APRITE UNA POSIZIONE E’ LO STOP LOSS !!!