Non è forse stagione di bilanci, ma negli ultimi giorni sto ripensando in continuazione al cammino che Trading Library ha compiuto. Un percorso non certo agevole (e chi mi conosce lo sa bene), irto di criticità da superare, ma anche ricco di impagabili soddisfazioni. È stato un cammino segnato da progetti editoriali che tutt’oggi rappresentano dei pilastri del trading italiano, dei riferimenti nel campo della letteratura finanziaria, degli approdi sicuri per gli operatori di borsa di qualsiasi estrazione e livello di conoscenza.

I Grandi Classici di Trading Library

Mi riferisco ai titoli di autori imprescindibili per chi desiderasse accostarsi al mondo del trading.

Il primo che mi torna in mente è Diventare finanziariamente indipendenti, il capolavoro di Van K. Tharp l’autore che forse più di tutti si è rivelato attento osservatore dei comportamenti dei trader e che – a livello internazionale – è riconosciuto quale insuperabile formatore di operatori di borsa e investitori. Chissà quanti di loro sono stati condotti da Van Tharp alla scoperta del Sacro Graal del trading!

Un altro grande autore, la cui nomea ha fatto letteralmente il giro del mondo, è Thomas R. De Mark. Il suo libro La scienza dell’analisi tecnica prende le mosse dall’assunto che nessuna strategia di trading è infallibile. E se, da un lato, De Mark insiste sull’esame del profilo psicologico del trader, dall’altro è ben determinato a raccomandare un efficiente money management.

Ancora, mi preme ricordarvi Robert Pardo. La valutazione e l’ottimizzazione delle strategie di trading è un libro che – come si è soliti dire – “non può mancare nel vostro scaffale”. Dall’alto della sua innata onestà intellettuale, Pardo mette in guardia i trader dalla presunta immutabilità dei mercati. Secondo Pardo, una strategia di trading profittevole deve essere caratterizzata da verificabilità, quantificabilità, consistenza, obiettività, estensibilità.

E Larry Williams?

A completare la panoramica dei Grandi Classici mancherebbe giusto I segreti del trading di breve termine, nella sua nuovissima e aggiornatissima edizione.

Pur essendo ancora fresco di stampa questo titolo è già un classico! E il successo che sta ottenendo ne è una prova oggettiva e inconfutabile. Larry sa che il pubblico italiano ha accolto la sua novità con entusiasmo straordinario e ci ha molto ringraziato. Il breve contributo video dedicato da Williams ai trader italiani sul portale di Trading Library si conclude con un augurio, pronunciato in un italiano simpaticamente stentato: “In bocca al lupo!”.

Ebbene: quell’augurio ha funzionato, eccome!

Stella Boso