Metabolizzati gli ultimi interventi delle banche centrali, il mercato è consapevole che la tendenza portante è ormai quella della Fed che ha lanciato il quantitative easing infinity, stampa di moneta alla bisogna, praticamente senza limiti temporali. Da lato europeo si attende che farà la prima mossa, nel senso che l’annuncio della Bce del piano di acquisto di titoli sovrani dei paesi in difficoltà ha avuto un effetto immediato di ribasso dei rendimenti e proprio per questo la Spagna attualmente temporeggia, evitando di chiedere ufficialmente gli aiuti, che porterebbero immediatamente ad una nuova ondata di provvedimenti recessivi sull’economia iberica, a suon di tasse e limitazioni di sovranità. Il mercati obbligazionario ed azionario intanto sono in stallo da ormai una decina di giorni, alcuni operatori stanno chiamando una correzione “salutare”, altri invece pronosticano che a questa fase laterale, segua un’altra spinta rialzista basata, sia chiaro, solo ed esclusivamente dalla manipolazione dei mercati perpetrata dalle banche centrali. Personalmente continuo a puntare sui preziosi, in particolare Oro ed Argento, che si possono acquistare su tutti i ritracciamenti utilizzando Etc con un piano di accumulo, ad esempio utilizzando GLD su Gold e SLV su Silver.