Nelle ultime due sedute lo storno e’ arrivato.

I chart postati sul dax mi avevano messo il dubbio dicevo di poter salire ancora senza uno storno. ora lo abbiamofatto e penso siamo vicini all’area di acquisto.

E’ difficile capire il punto esatto, ma l zona attuale del Bund (137.00) e del fib (16.400) pare essere sufficiente.

Per le strategie in opzioni, ieri la skew era venduta durante tutta la giornata, con le put OTM che perdevano valore fin dal mattino e le call area 16.750 come punto di pivot e da 17.000 in su in demand, tanto che la 17.500 trattava ad esempio 25 index point sopra il fair value di martedi mentre la put 15.000 era 6 tick sotto tale valore.

Verso le 17.15 sul rally serale dai miimi che ha fatto limitare le loss sull’indice le call hanno perso premio e fino alla 17.250 si sonoriallineate quasi del tutto.

Se stamattina passa sopra 16.320 e ancora di piu 16.360 impostero’ un RR rialzista con strikes 16.000 venduto e in acquisto una call del valore di 80 index point sotto il premio incassato.

Su ENEL invece un acquisto di call 2.90 e vendita di 2 call 3.00 Aprile per avere ancora una double up con quelle in portafoglio.

Per il bund i premi sono scivolati talmente tanto che non ha molto senso lavorare come volatilita’ il prodotto. le implicite sono in area 7% e i premio sono veramente miserandi.

Per il Dax ieri un ratio call spread (comprato il primo strike e venduto 2x quello superiore) aveva buoni parametri, stamattina penso posssa essere 7.050 / 7.100 lo strike da seguire, ma dipende molto dall’efffetto venerdi e dal livello di riapertura.


Un bellissimo articolo sull’arbitraggio è uscito su BBG stanotte:

un prodotto generato da formula era andato fuori base di 80% e ieri si e’ riallineato.

Segno evidente che “the madness of crowds” e la teoria del “greatest fool” non sono retaggio del passato.

In pratica, un etf legato al valore del VIX moltiplicato per 2 invece che valere qualcosa come (2 x VIX) valeva  (2 x VIX x 180%) ovvero quasi il doppio del suo fair value…. ieri ha perso il 30% e ggi probabilmente perdera’ l’altro 40% di sovrapprezzo ora che e’ di dominio pubblico l’ overprice e i possessori liquideranno il prodotto dal prezzo esagerato.

Questo contraddirrebbe la teoria di keynes che non esiste il pasto gratis. secondo me nell’arbitraggio lo scoprire il pasto gratis e’ il giusto compenso per la capacita’ di ragionamento dell’arbitraggista.


articolo BBG sul ETN VIX

http://www.bloomberg.com/news/2012-03-23/credit-suisse-vix-note-tumbles-to-record-low-price.html


QUANDO IL SAGGIO INDICA LA LUNA, LO STOLTO GUARDA IL DITO