Bloomberg afferma che la BCE starebbe valutando l’opportunità di portare in negativo, a -0,1%, il tasso con cui remunera i depositi over night delle banche, ora pari a zero. Voci che spingono short l’euro sia rispetto al dollaro che allo yen. Per via di questi rumors ieri sera l’euro ha iniziato una repentino e sinceramente non facilmente prevedibile movimento.

Io mi trovavo proprio di fronte ai grafici e vedendo questo bel movimento di prezzo non potevo che approfittarne con la nostra tecnica Rally.

Non mi piace disprezzare o criticare l’operatività del trading di qualunque time frame o tecnica si tratti. Mi piace passare dal lungo periodo alle tecniche tipo scalping che può essere proprio questa occasione.

Noi di Professione Forex abbiamo sempre e comunque una tecnica e una disciplina da seguire per ogni situazione di trading o di mercato. Siamo degli “speculatori” alla fine del gioco, e sempre pronti a monetizzare i diversi comportamenti del prezzo.

Ad ogni modo visto il primo movimento di circa 50 pips short siamo passati subito ad un time frame M1 pronti per entrare a mercato. Questo tipo di operatività è leggermente più difficile perchè non ci da tanto tempo per pensare e giudicare, dobbiamo essere pronti e decisi con il nostro stop loss e size pronti.

Entriamo a mercato dopo un piccolo rintracciamento alla rottura della candela precedente:

eurusdm11

Raggiunto un risk reward  di uno a uno abbiamo un bel livello e invece di chiudere la posizione portiamo lo stop a pareggio e tentiamo di cavalcare il trend a costo zero.

Il primo TP a circa uno a due di risk reward per questa tecnica è già ottimo. Ma cerchiamo di uscire sempre a scalare e di rimanere dentro il trade perché dobbiamo cercare sempre di tagliare le perdite ma non i profitti.

Abbiamo continuato con le uscite a scale tenendo sempre sotto osservazione i livelli di supporto e di resistenza.

Alla fine abbiamo chiuso tutto e siamo andati a cena con il nostro ottimo gain in tasca. Il trading è anche gioia e soddisfazione.

Buon lavoro!