A livello macro i dati importanti della settimana iniziano ad uscire questo giovedì e venerdì quelli non farm payroll e quindi fino a quella data a mio avviso non avremo grossi movimenti. Oggi in giornata effettivamente le quotazioni hanno rotto il fatidico supportone di 20.289 ma aspettiamo la chiusura prima di metterci a piangere e al momento di andare in pagina siamo ben sopra il supportone. In ogni caso il mercato è impostato al rialzo e questo ribasso deve essere considerato un “inconveniente” di percorso. Ricordiamoci che tutti vedono quel supportone e tutti gli stop loss che sono là sotto sono cosa ghiotta per gli istituzionali, si chiama TRAPPOLA PER ORSI e avviene quando cercano di spostare al ribasso il mercato facendo scattare un supporto come quello. L’Eurostoxx50 è in congestione laterale e sta costruendo una base … più tempo passa in questa zona più il mercato si abitua all’idea che non deve scendere. Se non scende l’Eurostoxx e non scendono Nasdaq e SP500 non mi fido di nessuna rottura al ribasso del nostro mercato. Quindi rinviamo ogni decisione a domattina.

Se anche effettivamente domani la rottura fosse confermata semplicemente ricalcoleremmo degli obiettivi al ribasso sempre all’interno della trendline che sta sorreggendo il mercato e che tutti possiamo vedere. Non è questa la fine del mondo e soprattutto la fine del ribasso.

In ogni caso tutti  nostri titoli di portafoglio hanno uno stop loss o stop profit che sia e quello è e quello rimane. Nessuna modifica se non qualche aggiustamento. Poi chi ha paura a suo rischio e pericolo può fare quello che vuole.

Io al ribasso non ci credo e non credo nemmeno ad una rottura oggi o magari rottura ad andare alle 17.25 e poi in serata gli USA chiudono su e domani ci troviamo con una bella trappola per orsi.

ftse

ftse

Per maggiori informazioni www.emiliotomasini.it