Non abbiamo nessuna novità macro ad oggi e i mercati sembrano essere legati alle aspettative che si stanno creando sul probabile tapering del Quantitative Easing della Federal Reserve.

Possiamo vedere l’euro in posizione di forza contro il dollaro americano mentre lo yen che cerca i minimi di un periodo sempre contro lo USD. Sterlina anche lei sempre forte anche se cominciano a circolare voci secondo le quali la BoE potrebbe intervenire per dimensionare questa sopravalutazione e infine il dollaro australiano che sembra un attimo prendere tempo dopo la corsa al ribasso che ha caratterizzato gli ultimi quarantacinque giorni.

Dal punto di vista del trading di lungo periodo dunque aspettiamo l’eur/usd che sembra proprio voler riavvicinarsi in zona 1.3825 ultimo max relativo dove, se dovesse venir rotto, potremo assistere ad ulteriori accelerazioni del prezzo anche sul breve periodo. In caso contrario e formatosi un bel doppio massimo o mancandolo addirittura, dovrebbe tornare lentamente verso 1.3615 e successivamente in zona 1.3400:

eurusddaily

Teniamo in osservazione la pin contro trend di aud/nzd formatasi proprio su un ottimo livello settimanale. Potrebbe essere un test del canale ribassista che si è formato perfettamente per una ripartenza long. Attenzione comunque contro trend  e calcoliamo sempre la nostra size in base al rischio rendimento del trade:

audnzddaily

Buona giornata di Trading!