Un editoriale un po’ particolare….. Stavo quasi per addormentarmi, quando il suono di un messaggio arrivatomi sul cellulare alle 00.01 mi ha svegliato. In genere, di notte la suoneria è “off” ma questa settimana, per motivi che non spieghero’, per non tediarvi, resterà “on”. Fatto sta che arriva questo messaggio: Auguri Paola! Se ti fosse data la possibilità di cambiare un evento della tua vita, quale cambieresti? Un augurio decisamente bizzarro, penso….

Non ho bisogno di pensarci nemmeno un minuto….. NULLA! Assolutamente nulla. Terrei tutto di queste 47 primavere, estati, autunni ed inverni. Non muterei una sola sofferenza in una gioia. Ed il perché è semplice ed intuitivo…. Perché ogni singolo istante di questi 47 anni vissuti ha fatto si’ che io sia la Donna, la persona che sono. Il risultato poteva essere, di certo, anche migliore, ma tutto sommato mi posso ritenere abbastanza soddisfatta anche se non “arrivata”. L’opera per l’artista non è mai finita, ma sempre migliorabile!

Rivivrei di nuovo anche le mille difficoltà che ho dovuto affrontare per arrivare a fare il lavoro che faccio, quel lavoro che come solita dire “ho scritto nel mio dna dalla nascita”. L’altro giorno sorridevo leggendo che anche Crosetto ha messo nel suo CV laureato in economia e commercio (facoltà a cui pare si sia iscritto ma che non abbia mai dato esami) e pensavo: “cavolo! pure io potrei mettere laureata in medicina e chirurgia! “ . Ma nel mio dna medicina non c’era…. ;-) C’era questo lavoro a cosi’ alta percentuale maschile…..

Ma perché, Paola, metti questi pensieri qui? Su Lettera di Borsa? Perché mi sono affezionata a questo sito e dietro ogni monitor, dove qualcuno sta leggendo quello che scrivo, immagino un viso, una persona. E perché Stella (la nostra Editrice) è per me come una sorella. E questo sito non esisterebbe senza di lei.

Ecco, queste poche righe, queste riflessioni notturne, sono soprattutto per te Amica mia. Avanti cosi’! :-)

Un brindisi stasera sarà anche per tutti voi!

Paola.