Ieri pomeriggio ho esaminato l’ ATM volatility del FIB sulla scadenza 01.03.2013.

L’ implied volatility è molto alta rispetto a quella sia della Front week (che scade prima delle elezioni) che rispetto a quella del 15 marzo (dove un eventuale shock elettorale è più diluito).

Giovedì mattina entra nel ciclo opzioni Ftmib la scadenza dell’ 8 marzo.


L’implied del 1 marzo era in area 32.5% mentre la 15 marzo in area 25.

Questo porta ad un breakeven della forward volatility intorno al 18% per essere long marzo canonica

Giovedì vedremo come si posiziona la settimana dell’ 8 marzo, e potremo fare i Nostradamus su come ci si aspetta dalle implicite il movimento di mercato post-elettorale.


Valori a ieri: impostato short 1 marzo/long 15 marzo per alpha ratio a favore.

Visto che al momento fino a venerdì potrebbe proseguire la calma pre elettorale, forse la migliro strategia è

vendere straddle 1 marzo, chiudendolo il giovedì o venerdi’ prima delle elezioni, andando long in corrispondenza del canonico per ridurre il Gamma negativo.

Gioveì o Venredì in base a scenario, sondaggi,m sensibilità e propensione al rischio ogniuno potra’ avere un ventaglio di scelte:

1) non cambia nulla, solita sbobba: star corti di 1 marzo e puntare ad un mercato invariato al lunedi’

2) succedono “cose e’ pazzi”: chiudere il marzo e anzi invertire la posizione andando long front week

3) trading col bilancino sul gamma per profittare dell’ alpha ratio favorevole: stare li.

Insomma,. molte strade per andare alle elezioni, sperando che scenda  il valore TEMPORALE e salga il valore MORALE: