Abbiamo avuto una borsa veramente sonnacchiosa negli ultimi tempi:

bund finalmente sta cedendo, il dax ha toccato 7.040 e sta consolidando fra 6900 e 7k.

borsa italiana fa una fatica da pazzi a scendere sotto 14.500 (ha fatto 2 brevissime puntate a 14.4xx ma è subito tornata sopra.

Il btp ha riconquistato quota 101 mentre il bund scivola a rendimenti ancora negativi ma meno risibili.

Un Agosto di transizione quindi in vista della decisione del 12 settembre della corte costituzionale tedesca (che magari viene pure spostata) nominalmente.

In realtà stiamo scontando volatilità dopo il jump da 12.500 a 14.500 e consolidiamo in area alta.

Area alta che e’ sempre meno della metà di quanto valesse 5 anni fa.

l’inflazione nominale al 3% quella del carrello della spesa al 4%

Di fronte a questi dati il btp dovrebbe essere ad obiettivo in area 103/104 per la scadenza decennale, magri per nostra fortuna sale di più ma un rendimento di 2% over inflation è una mean reversion storicamente provata.

Il bund ha spazio di discesa fino a sotto 128 (un ulteriore 10/12% di discesa) per raggiungere l’inflazione, tutto il resto e’ premio di safe haven.

Stona il cambio Eurodollaro che non sale sopra 1.23 al momento in modo definitivo, ma un euro debole ci aiuta nella ripresa.

Per la divisa giapponese che e’ ben sotto 100 contro Euro, mi sto cominciando a convincere che un mutuo in Yen sulla casa a questi livelli sarebbe la scenta ideale, se solo raggiunge i target della BOJ (95 contro dollaro) avremmo un capitale da rimborsare scontato del 15/20% sull’ipotetico mutuo prima casa.

Ragionando, tale mutuo si può costruire anche sinteticamente, ovvero mantenendo il proprio mutuo in euro e sterilizzando la parte forex comprando Euro e vendendo Yen su una piattaforma per il capitale residuo.

Certo resta il problema del mark to market, dato che nel caso del mutuo non abbiamo l’adeguamento giornaliero delle garanzie.


Per la parte operativa, questa settimana è veramente senza volumi e presenta la scadenza tecnica di agosto per domattina. Domani vedremo con Settembre che diviene front month che cosa si potra’ impostare.

Il 24 scade il Bund future, molto interessante la scadenza in quanto il movimento e’ stato molto ampio (quasi 3%) dalla precedente e potranno esserci spunti lavorabili nella seduta.

Tendenzialmetne sotto 141 dovremmo essere ad un primo ovbiettivo fatto. è da vedere dove lateralizza o se tenta direttamente il 139.80